Ucraina: la partita di ieri e quella di oggi


“The Match”, prodotto dalla Rekun Cinema (Russia) e diretto da Andrey Malyukov, è il film ispirato ad una storia vera accaduta nel 1942 in Ucraina dove fu giocata una partita di calcio tra una selezione locale chiamata “Start” (tutti ex-giocatori professionisti ucraini: 8 della Dynamo Kiev e 3 della Lokomotiv di Kiev) e una rappresentanza nazista composta da militari della contraerei, denominata “Flakelf”, in quella che viene definita “La Partita della Morte”.

Il film, con il montaggio del Premio Oscar italiano Gabriella Cristiani, unisce i temi della guerra con uno sguardo sulla Kiev prima e dopo i conflitti della Seconda Guerra Mondiale e il massacro degli ebrei di Babij Yar, con altri più leggeri come la storia d’amore tra il protagonista, il portiere Mykola Trusevych (nterpretato da Sergei Bezrukov) e Anna (Elizaveta Boyarskaya, già vista in “La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler”). I due innamorati, divisi allo scoppio della guerra, si ritrovano durante la “Partita della Morte” del 9 agosto 1942.


Per ovvie ragioni 'di bottega', e poiché il film tratta di una storia vera che ha una sua 'grandezza', la Casa Rossa si guarda bene dal narrarvi la trama dell'opera, la scoprirete, così come la sua atmosfera...

Questo non ci impedisce di darvene generosamente un saggio linkandovi al trailer...

Di seguito  la locandina e  una foto della partita del 1942: